Luigi Moreschi Motorsport


Coppia coperchi punterie per motore V8 Judd F1 / F3000 degli anni ‘90

Questa coppia di coperchi punterie sono un oggetto raro che possono essere utilizzati su un motore funzionante o tenuti come cimeli della Formula 1 degli anni ‘90.

Il motore Judd ottenne il miglior piazzamento nel 1991 al Gran Premio di San Marino all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola; dove JJ Leto (Jyrki Järvilehto), sulla vettura della Scuderia Italia, arrivò 3° dietro a Ayrton Senna e Gerhard Berger (su McLaren Honda) partendo 16°

Questi in particolare sono appartenuti a un collezionista che ha prestato alcune delle sue vetture e dei suoi cimeli per la realizzazione del film RUSH del 2013 di Ron Howard che racconta l'intensa rivalità tra i piloti di Formula 1 James Hunt e Niki Lauda

STORIA:
La Judd è una casa motoristica britannica facente parte dell'azienda Engine Developments Ltd.
Fondata nel 1971 a Rugby (Warwickshire) da John Judd e Jack Brabham, tre volte campione del mondo di Formula 1, l'azienda nacque inizialmente per produrre i motori della scuderia Brabham e divenne una delle prime case motoristiche autorizzate dalla Cosworth per la manutenzione e la costruzione dei loro famosi motori DFV, ma in seguito si espanse anche in diverse aree del motorsport.
La Judd ha fornito motori o parti di esso a numerose scuderie tra le quali Honda, Yamaha, Mazda, Toyota, Nissan, e in passato anche a quelle di Formula 1 Williams, Lotus, Tyrrell e Arrows.
Gran parte della sua attività è rivolta alla fornitura di motori da competizione per vetture del tipo Le Mans Prototype (LMP), impegnati nelle gare endurance. La Judd realizza e vende due tipi di frazionamenti: un poderoso motore V10 di 5,5 litri per prototipi di classe LMP1 e un motore V8 di 3,4 litri (derivato dal V10) utilizzato su prototipi di classe LMP2. In aggiunta a questa attività, la Judd costruisce per conto di Lotus il motore 2.2 V6 Biturbo utilizzato nella Izod Indycar Series.
Dopo la partenza di Jack Brabham dall'azienda Engine Developments Ltd, la Judd è stata incaricata da Honda di sviluppare un motore per il ritorno dell'azienda in Formula 2 in collaborazione con il team Ralt di Ron Tauranac. Dopo la scomparsa della serie alla fine della stagione 1984, la Judd ha continuato a sviluppare nuovi motori Honda. Il primo fu il Judd AV, un motore turbo V8 costruito per l'avventura della casa giapponese nella formula CART, utilizzato a partire dalla metà della stagione 1986 dalla scuderia Galles Racing con il pilota Geoff Brabham. Brandizzato come Brabham-Honda, ottenne come miglior risultato un 4º posto nella Michigan 500 del 1986. Nel 1987, il motore fu usato per la prima volta nella Indianapolis 500. Brabham ottenne due secondi posti nei circuiti di Pocono e Road America, ed un terzo nella gara finale della stagione a Miami.

Nel 1988, in collaborazione con la scuderia March, la Judd sviluppò un motore aspirato di Formula 1, in vista del bando dei propulsori turbocompressi l'anno successivo. Utilizzando il V8 BV come punto di partenza, la Judd produsse un motore a basso consumo che potesse competere in pista e nel mercato dominato, per le scuderie clienti, dal Ford-Cosworth V8 che era la scelta preferita per le piccole scuderie.
Dopo l'addio alla Formula 1, la Judd tornò in Formula 3000 nel 1995 sviluppando un nuovo motore, denominato KV, avente un'architettura V8 di tre litri di cilindrata. La Judd costruì i motori in regime di monopolio, anche se successivamente la Zytek fu incaricata della manutenzione. Sebbene la Judd abbia cessato la produzione del motore KV e la serie Formula 3000 si sia conclusa nel 2004, Zytek ha poi utilizzato i motori come base per le unità propulsive della serie A1 Grand Prix nel 2005.-


Pair of cam carrier cover for the V8 Judd F1 / F3000 engine of the '90s

This pair of punching lids is a rare item that can be used on a running engine or held as Formula 1 rugs in the '90s.

The Judd engine obtained the best placement in 1991 at the San Marino Grand Prix at the Enzo and Dino Ferrari Autodromo in Imola; where JJ Leto (Jyrki Järvilehto), on the car of Scuderia Italia, came 3rd behind Ayrton Senna and Gerhard Berger (on McLaren Honda) starting 16th

In particular, they belonged to a collector who lent some of his cars and relics to the Ron Howard RUSH 2013 film that tells the intense rivalry between Formula 1 riders James Hunt and Niki Lauda

HISTORY:
Judd is a British motor home owned by Engine Developments Ltd.
Founded in 1971 at Rugby (Warwickshire) by John Judd and Jack Brabham, three times world champion of Formula 1, the company originally was born to produce the Brabham trainer engines and became one of the first motor homes authorized by Cosworth for maintenance and the construction of their famous DFV engines, but later expanded into several areas of motorsport.
Judd has provided engines or parts of it to numerous stables including Honda, Yamaha, Mazda, Toyota, Nissan, and in the past also those of Formula 1 Williams, Lotus, Tyrrell and Arrows.
Much of its activity is geared to the supply of racing engines for Le Mans Prototype (LMP) vehicles, engaged in race endurance. Judd manufactures and sells two types of splitters: a powerful V10 engine of 5.5 liters for LMP1 class prototypes and 3.4-liter V8 engine (derived from the V10) used on LMP2 class prototypes. In addition to this activity, Judd builds for Lotus the 2.2 V6 Biturbo engine used in the Izod Indycar Series.
After Jack Brabham left Engine Developments Ltd, Judd was commissioned by Honda to develop a motor for returning the company to Formula 2 in conjunction with Ron Tauranac's Ralt team. After the series disappeared at the end of the 1984 season, Judd continued to develop new Honda engines. The first was the Judd AV, a V8 turbo engine built for the Japanese home adventure in the CART formula, used since mid-1986 by the Galles Racing team with Geoff Brabham. Branded as Brabham-Honda, scored fourth place in Michigan 500 in 1986. In 1987, the engine was used for the first time in Indianapolis 500. Brabham scored two seconds in Pocono and Road America circuits, and a third in the final race of the season in Miami.

In 1988, in conjunction with the March Stage, Judd developed a suctioned engine of Formula 1, in view of the ban on the turbocharged propulsion engines the following year. Using the V8 BV as the starting point, Judd produced a low-powered engine that could compete on the track and in the market dominated by the Ford-Cosworth V8 for the customer stalls that was the preferred choice for small stables.
After Formula One's farewell, Judd returned to Formula 3000 in 1995 by developing a new engine called KV, with a three-liter V8 V8 engine. Judd built monopoly engines, although later Zytek was in charge of maintenance. Although Judd ceased production of the KV engine and the Formula 3000 series ended in 2004, Zytek then used the engines as the basis for the A1 Grand Prix series propulsion units in 2005.

Marca
Make

Judd

Modello
Model

F1 / F3000
Materiale
Material
Magnesio Condizioni
Conditions
Usato
Used
Anno
Year
1991
Codice
Code
- Categoria
Category
S0 Prezzo
Price
500,00/cad + IVA

 

FOTO / PHOTOS

Ulteriori foto su Facebook - More photos on Facebook - Plus de photos sur Facebook - Mehr Fotos auf Facebook  Ulteriori foto su Facebook - More photos on Facebook - Plus de photos sur Facebook - Mehr Fotos auf Facebook  Ulteriori foto su Facebook - More photos on Facebook - Plus de photos sur Facebook - Mehr Fotos auf Facebook

Aggiornamento: mercoledì 25 ottobre 2017

Torna all'elenco dei ricambi in vendita (Back to list of parts for sale)


luigi@moreschi.info
Luigi Moreschi Motorsport
srl
Via Enrico Fermi 4 - ZAI, I-46020 Quingentole (Mantova), Italy UE
Telefono +39-038642545 | Fax +39-038642546 | Portatile +39-3482409878

Per maggiori informazioni sulle condizioni di vendita consultate le nostre direttive commerciali.
For more information on the conditions of sale, see our commercial instructions.